Salta al contenuto

Offerta per le scuole

Offerta per le scuole

Anno scolastico 2018/2019

SANTA SEVERINA (KR)

Centro propulsore della vita del paese è il CASTELLO in cui la storia è “raccontata da ogni singola pietra” e parla di bizantini, normanni, svevi, angioini, aragonesi e feudatari, ciascuno dei quali ha lasciato un’impronta, più o meno marcata, leggibile nell’architettura, nei reperti archeologici e negli affreschi dei magnifici saloni. In esso sono visitabili il Centro documentazione e studi sulle fortificazioni della Calabria, la Mostra delle armi e delle armature, i Musei Archeologici del Castello e del Territorio, il Museo del Costume, allestito con il supporto degli allievi del Liceo Classico D. Borrelli di Santa Severina, che conta un cospicuo numero di abiti d’epoca, restaurati dalle detenute della casa circondariale di Castrovillari e, di recente istituzione, il Museo della Lirica.

Il Castello domina su PIAZZA CAMPO, pavimentata negli anni ottanta con l’impiego di diversi materiali che, abilmente collocati, disegnano una grande ellisse, al centro della quale prende forma la rosa dei venti, mentre intorno si dispone una complessa simbologia che rimanda a diversi rami del sapere scientifico. Sulla stessa piazza, quasi in uno scontro tra i due poteri storici (quello temporale e quello spirituale), si affaccia maestosa la CATTEDRALE dedicata a Santa Anastasia, patrona del paese. Accanto alla Cattedrale è il PALAZZO ARCIVESCOVILE che ospita il MUSEO DIOCESANO di ARTE SACRA, scrigno di autentiche magnificenze, tra oggetti e documenti, che tramanda la storia della metropolia bizantina istituita alla fine del IX secolo.

Ed è ancora sulla stessa piazza che regna sublime l’opera architettonica più preziosa di Santa Severina, il BATTISTERO, un vero gioiello dell’arte bizantina, sec. VII-IX, il più antico monumento ecclesiastico aperto al culto in Calabria. Esso rappresenta gli albori di una storia illustre che attraverso piccoli e grandi eventi, nella lunga durata, giunge fine a noi, prosecutori fieri e consapevoli di un’eredità straordinaria.

Ma la bellezza di Santa Severina non si esaurisce nei suoi monumenti. È l’intero BORGO, curato e armonioso, che imprime nella memoria del visitatore un piacevole ricordo che lo persuade a tornarci con amici e parenti.

E dunque, in riferimento anche ai nuovi indirizzi didattici che danno maggiore importanza alla storia del proprio territorio, riteniamo che la conoscenza della nostra cittadina sia quanto mai opportuna e significativa: il giovane visitatore fonde il nozionismo della storia letta sul libro con la conoscenza de visu. Il nostro obiettivo, maturato grazie all’esperienza acquisita nel campo della didattica sperimentale dei beni culturali, consiste nel sensibilizzare i ragazzi nei confronti della cultura, affinché cresca in loro il dovere di tutelare e promuovere un patrimonio collettivo vulnerabile e spesso usato in maniera inappropriata e irriguardosa. A tal fine, nel Castello di Santa Severina e nel Museo Diocesano, sono stati allestiti laboratori di didattica sperimentale e si organizzano giochi didattici, finalizzati a fornire all’allievo i presupposti per conoscere, amare e rispettare i beni culturali e, nella fattispecie, l’importante patrimonio che contraddistingue il nostro territorio e la Calabria intera.

Inoltre, a conclusione del percorso guidato, all’interno delle prigioni è stata allestita una mostra sugli strumenti di tortura nel medioevo.

Novità dal 2017

Al percorso esposto sopra si possono aggiungere altri due siti di rilevante importanza per quanto riguarda la storia del borgo:

  • Il rivellino: è un tipo difortificazione indipendente generalmente posto a protezione di una porta di una fortificazione maggiore. La grande diffusione della struttura, soprattutto nell’ambito della fortificazione alla moderna, ha diffuso la parola in tutta Europa, ma ne ha contemporaneamente sfumato il significato cosicché spesso sono etichettate come rivellini strutture di tutti i generi.
  • Il quartiere Santo Ponte: situato nel rione Grecìa è un’area archeologica di grande interesse. È stata recentemente (2010) inserita in un progetto di riqualificazione urbana denominata “Cavalcata di Santa Anastasia”. Sono presenti grotte e reperti archeologici di diverse epoche storiche, l’antica porta (a picco sul dirupo) e il rudere di una chiesa (con vano ipogeo sottostante) già segnalata da Paolo Orsi, ancora oggi di diversa interpretazione da parte degli studiosi.

 

Ecco le nostre PROPOSTE ALLE SCUOLE che accolgono il nostro invito a visitare Santa Severina per l’anno scolastico 2017/18 

Pacchetto n. 1

  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Castello (50 minuti)
  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Museo Diocesano (30 minuti)
  • Visita guidata alla Piazza, alla Cattedrale, al Battistero (30 minuti)

Il costo del pacchetto proposto è di € 6.00

 

Pacchetto n. 2

  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Castello
  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Museo Diocesano

Il costo del pacchetto proposto è di € 4.50

  

Pacchetto n. 3

  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Castello

Il costo del pacchetto proposto è di € 2.50

 

Pacchetto n. 4

  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Museo Diocesano

Il costo del pacchetto proposto è di € 2.00

 

Pacchetto n. 5

  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Castello, Cattedrale, Battistero e Piazza

Il costo del pacchetto proposto è di € 4.00

 

Pacchetto n. 6

  • Biglietto d’ingresso e visita guidata al Castello, Cattedrale, Battistero, Museo Diocesano, Rivellino e Santo Ponte

Il costo del pacchetto proposto è di € 8.00

 

Note:

I pacchetti proposti possono essere arricchiti da:

  • visita alla mostra degli strumenti di tortura al costo di € 1,00
  • Previa prenotazione è possibile fare anche delle passeggiate guidate nel centro storico.

Per gli ingressi saranno rilasciati i relativi biglietti:

  • Castello € 2.00
  • Museo Diocesano € 1.50
  • Mostra tortura € 1.00.

Per i servizi guidati e i laboratori didattici sarà emessa fattura.

________________________

Info e costi dei laboratori didattici:

  •   “IL MESTIERE DELL’ARCHEOLOGO” introduce i ragazzi nell’affascinante mondo della scoperta archeologica. Dopo una presentazione multimediale, in un saggio predisposto con una stratigrafia artificiale, i giovani archeologi, muniti di appositi strumenti, simulano uno scavo secondo i metodi scientifici della ricerca archeologica, e una volta recuperati i reperti giocano a ricostruirli.Destinatari: Studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Tempi: 1 ora per n. 20-25 ragazzi
    Costi: € 5.00 per alunno
  •   Il Laboratorio sulla “STORIA DELLA SCRITTURA ANTICA” illustra il percorso della scrittura dal geroglifico alla stampa, mostrando i diversi supporti attraverso una vivace presentazione multimediale. Un secondo momento consiste nel “fare”: ogni allievo realizzerà una tavoletta di argilla sulla quale andrà a scrivere il proprio nome o frasi brevi usando il cuneiforme o il geroglifico. L’obiettivo è far conoscere la storia della scrittura e i diversi modi di rappresentare i suoni e le parole dall’antichità ai giorni nostri.Destinatari: Studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Tempi: 1 ora per n. 20-25 ragazzi.
    Costi: € 5.00 per alunno
  •   La “NOMINA DI CAVALIERI E DAME MEDIEVALI” consiste in una breve e quasi improvvisata drammatizzazione. Vengono eletti tra i ragazzi un Imperatore “Federico” e un Banditore, gli altri rivestono il ruolo di dame e cavalieri. Tutti vestono riproduzioni di costumi d’epoca e l’Imperatore, con rituale formula, investe del titolo di cavaliere ciascun partecipante. Le dame proclamano un elogio ai cavalieri ed esprimono il proprio orgoglio. Si viene così a ricreare una scena solenne e a rendere i giovani attori protagonisti della STORIA, studiata a scuola o appresa al cinema.Destinatari: Studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Tempi: 1 ora per n. 20-25 ragazzi
    Costi: € 5.00 per alunno

 

  •   Il Laboratorio “STONATO COME UNA CAMPANA” si svolge nel Museo Diocesano. La campana non produce solo un suono ma una nota definita. Pertanto risulta impropria l’attribuzione dell’aggettivo “stonata” che si dà alla campana. Del resto avete mai sentito delle campane stonate? O piuttosto un’armonia di suoni, timbri e rintocchi ben accordati? Con questo laboratorio-gioco il ragazzo sarà chiamato a riconoscere le note emanate dalle campane e dalla tastiera musicale, a riprodurle con la propria voce e con esse, infine, creare delle brevi melodie.Destinatari: Studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Tempi: 45 min. per n. 15-20 ragazzi
    Costi: € 5.00 per alunno
  •   Il laboratorio di pittura “I COLORI DEL SANTO PATRONO” si tiene nel Museo Diocesano. È un’attività che si basa sulla conoscenza storica, iconografica e figurativa del santo patrono del proprio paese o della propria città, cercando di imparare la vastissima simbologia che gli stessi hanno come attributi. In una modalità corrispondente all’età del bambino/ragazzo si possono usare varie tecniche di pittura e disegno, dal colorare un disegno già impostato (per i più piccoli) a produrre una vera e propria opera sia su supporti cartacei sia su tela.Destinatari: Studenti delle scuole di ogni ordine e grado Tempi: 1 ora per n. 15-20 ragazzi
    Costi: € 5.00 per alunno
  •   La CACCIA AL TESORO è un gioco didattico che mette alla prova la capacità di ascolto e memorizzazione degli spazi durante la visita guidata. Dopo la visita, infatti, il gruppo viene diviso in più squadre, contraddistinte da un colore. Al capogruppo di ogni squadra viene consegnato un biglietto con due domande su notizie fornite dalla guida, e un indizio per raggiungere la postazione successiva. Vince la squadra che risponde esattamente alle domande e segue correttamente il percorso.Destinatari: Studenti delle scuole di ogni ordine e grado Tempi: 1 ora per n. 50 ragazzi
    Costi: € 2.50 per alunno

     

     

    Le attività laboratoriali sono rivolte ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado e articolate in base alle loro capacità, competenze e conoscenze.

    I laboratori dovranno essere prenotati con almeno 5 giorni di anticipo rispetto alla data di svolgimento.

    N.B.: I laboratori didattici potranno essere effettuati previo acquisto del biglietto di ingresso ai monumenti di riferimento (castello e/o museo diocesano), in quanto la visita ai predetti monumenti è propedeutica oltreché strettamente connessa all’espletamento dei laboratori.

 

 

Per gli ingressi saranno rilasciati i relativi biglietti:

  • Castello € 2.00
  • Museo Diocesano € 1.50
  • Mostra tortura € 1.00.Per i servizi guidati e i laboratori didattici sarà emessa fattura.
    I prezzi dei pacchetti proposti potranno subire variazioni nel corso dell’anno scolastico. In ogni caso le medesime saranno prontamente comunicate.

    Per info e prenotazioni:

    Cell. 339.4051632
    Tel. 0962/51069 negli orari 9:30-12:30 / 15:00-18:00 (escluso il lunedì da ottobre a marzo). E-mail: info@aristippo.it
    Sito internet: www.aristippo.it

    Il Presidente di

    Aristippo Touring Service Società Cooperativa

    Dott.ssa Gianna DI LEO


 

 Per prenotare la navetta: 0962.51.733; 329.16.71.142

 

 

Aristippo Touring Service Soc. Coop. – Tel./fax: 0962/51069 – cell.: 3394051632 – info@aristippo.it – via Libertà, 7 88832 Santa Severina (KR) – P. Iva: 02203050790